Sostanze cancerogene

Sostanze cancerogene

Si definiscono cancerogeni i composti che per azione protratta nell’organismo umano possono determinare neoplasie nei soggetti esposti anche a distanza di anni dal momento dell’esposizione. Le azioni cancerogene prodotte dagli alimenti stessi sono rare e per lo più imputabili ai ceppi batterici Aspergillus e Penicillium; questi sono reperibili su vegetali ammuffiti o mal conservati dove producono aflatossine: tossine cancerogene molto pericolose. Altre sostanze cancerogene possono generarsi con l’esposizione alla fiamma viva, come nel caso della cottura alla griglia ( 3-4 benzopirene).  Sono cancerogeni anche nitrati e nitriti utilizzati come conservanti in alcune preparazioni a base di carne (salumi)  e presenti in molti vegetali in seguito alla contaminazione di terreni agricoli e all’uso di fertilizzanti di sintesi. Sono considerate pericolose anche l’ estragolo del basilico e il sesamolo contenuto nel sesamo.  Con questo nessun allarme; i cancerogeni esprimono i loro effetti negativi se assunti quotidianamente a dosi elevate; il nostro corpo infatti possiede meccanismi di difesa, antiossidanti, in grado di proteggerci da basse dosi di cancerogeni; a tal proposito è consigliabile aumentare il consumo di frutta e verdura e spremute (arancia reperibile in quessto periodo) dove sono presenti antiossidanti naturali in grado di proteggerci dai tumori. Anche l’uso di antinfiammatori naturali può essere utile nella prevenzione del cancro: artiglio del diavolo, spirea e malva; queste piante sono in grado di ridurre l’infiammazione (causa di tumori ) e a differenza dei farmaci antinfiammatori di sintesi (FANS e steroidei)  non hanno controindicazioni, non sono gastrolesivi e possono essere assunti per lunghi periodi di tempo.

Commenta il nostro articolo

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>